Meteo

Durante il mese di ottobre le temperature sono innalzate e si attestano regolarmente sui 30°, i venti sono costanti . Le prime piogge dovrebbero arrivare con i primi di novembre. Con l’arrivo delle piogge riprenderà in pieno l’attività agricola, quasi bloccata dalla prolungata siccità.

 

Novità

L’Ospedale di Itigi ha acquistato un trattore con un aratro a dischi!!

 

Agrumeto

E’ stata completata la potatura presso l’agrumeto, la situazione fitosanitaria è buona dopo gli ultimi trattamenti e la raccolta riprenderà dopo la fine del periodo di carenza dei fitofarmaci..

I nuovi agrumi sono tutti attecchiti senza problemi.

I lavori procedono con regolari spollonature e l’ irrigazione. All’arrivo delle piogge si procederà alla sarchiatura.

 

Jatropha

Le piante sono state potate per favorire l’emissione di getti laterali al fine di incrementare la produzione. Le piante sono sempre in riposo vegetativo.

 

Orto e campi

Le produzioni sono diminuite a seguito del furto del sistema di irrigazione ma la situazione dell’orto è comunque buona e proseguono regolarmente semine e trapianti.

Nell’orto del Motel sono necessari interventi di risemina per i danni causati dalle manguste.

Sono stati organizzati i turni di ferie degli operai, visto che vengono richieste da tutti in novembre e dicembre, periodo di intensa attività nei campi.

 

Nuovi frutteti .

È stata ripristinata la pergola di frutto della passione che iniziava a cedere sotto il peso della fitta vegetazione sviluppatasi grazie alle regolari irrigazioni. Sono presenti i primi frutti immaturi e le produzioni si prospettano abbondanti.

I banani mostrano i primi polloni. La prima produzione è previste per la fine della imminente stagione delle piogge (marzo 2013).

Le nuove piante di mango, eccetto due che sono seccate , non presentano problema di sorta.

Agrumi nuovi, guava, avocado, annona e moringa con le prime piogge riprenderanno a sviluppare.

 

Cajano

Tanz-ottobre1   Sono stati cucinati una decina di Kg di Cajano e fatti assaggiare gratuitamente (vedi foto) ai clienti del negozio in uno dei giorni di maggior affluenza. Sono state distribuite anche distribuite delle dispense in Kiswahili preparate da Gabriele, sul suo uso e la coltivazione.

Si conferma che l’alimento risulta estremamente gradito, al negozio abbiamo venduto tutto il prodotto raccolto rimasto e le prime piccole quantità di seme trattato.

La diffusione della coltivazione del Cajano , un legume che vive più anni e produce anche nelle annate più siccitose, era e rimane uno degli obiettivi del progetto.

 

 

 

 

Laghetto

È stata effettuata una nuova pesca e sono stati raccolti quasi 10 Kg di pesce. La raccolta è stata buona ma si è constatato che la misura media è ancora troppo scarsa e quindi è stata incrementata l’alimentazione con crusca di mais e residui vegetali.

Tanz-ottobre-2

Coltivatori esterni

Quando arriveranno le varietà di Sorgo e Miglio (cereali che producono anche nelle annate più siccitose e la cui maggiore coltivazione da parte degli agricoltori è uno degli obiettivi del progetto) verrà fatto il giro dei gruppi di agricoltori esterni che seguiamo distribuendo campioni gratuiti di questi semente assieme al Cajano, per sviluppare queste coltivazioni, oltre al tradizionale mais.

 

 

 

Stalla e allevamenti

Ci sono stati 3 nuovi parti nel mese di Novembre. Un vitellino purtroppo è morto per problemi respiratori in seguito al parto, gli altri 2 (femmine) godono di ottima salute. Le produzioni totali sono salite ed anche le medie risultano discrete per la stagione (5,5 litri di latte a capo).

La prima vacca che ha partorito è già rientrata in calore ed è stata saltata dal nuovo toro. Il nuovo torello, che ormai ha superato i due anni, avrà così l’occasione, con questo e con altri accoppiamenti, di dimostrare per l’ultima volta la sua fertilità.

E’ stato raggiunto un accordo per la coltivazione dei terreni della Missione di Manyoni, (c.a. 30 Km da Itigi) , che saranno lavorati con il nuovo trattore dell’ospedale. L’ accordo tra le altre cose prevede la raccolta di 25 acri di fieno da parte dell’Ospedale utilizzando i terreni incolti e le attrezzature per la fienagione presenti a Manyoni.

 

  Apicoltura

È stata fatta l’ispezione a tutte le arnie dell’apiario. L’attività è iniziata con le prime fioriture di Eucalipto ad ottobre, ma le colonie sono ancora molto poco numerose per poter ipotizzare una raccolta di miele a breve. Gli esperti di Manyoni hanno indicato come periodo per la prima raccolta del miele per la zona, il mese di Febbraio e per la seconda il mese di Luglio.

 

 

 

Polli

Tanz-ottobre-3

 

Le produzioni di uova si mantengono costanti e al momento quasi tutte le produzioni sono destinate all’incubazione, ma la percentuale delle prime due prime schiuse è ancora solo del 50%, la maggior parte delle uva che non schiudono risultano non fecondate.

La crescita dei pulcini della prima schiusa è costante e misurata regolarmente. I secondi pulcini sono alimentati con la stessa razione dei precedenti, ma utilizzando il Cajano bollito, che secondo la bibliografia esalta così tutti i suoi valori nutritivi, per verificare le possibili differenze.


Conigli

Si sta cercando un nuovo maschio (visto che l’attuale è risultato non fertile !!!) Verrà preso dalle suore che curano l’asilo di Itigi che forniranno anche un paio di femmine già fecondate. In cambio faremo una schiusa di uova per loro , in modo da incrementare il pollaio che hanno.

 

Alimenti alternativi per i bovini

Opunzia Laucena e Gelso on mostrano problemi e confermano la loro potenziale validità come alimenti integratori per la stagione secca..

Miyuji

Prima della prossima vendemmia (febbraio) saranno disponibili per Padre Henry 3 fermentini di acciaio e 2 sempre pieni:. Così padre Henry dovrebbe iniziare progressivamente 4 nuove linee di vinificazione: un bianco, due rossi e un vino da Messa

Riguardo i lavori di reimpianto del vigneto sono ultimati i lavori di scasso e sono in corso le letamazioni.

I lavori di installazione della pompa e il relativo collegamento alla rete della cantina e dell’irrigazione del vigneto sono conclusi.

 

Varie

 

Tanz-ottobre-4

È arrivato a Itigi il nuovo trattore JD da 75 Cv acquistato dall’Ospedale.

 

Al momento viene utilizzato per lavorare i terreni ricchi di sostanza organica dei coltivatori della zona che lo richiedono per preparali per le semine che effettueranno con l’imminente stagione delle piogge (all’interno dell’Ospedale i suoli sono troppo compatti ed è necessario aspettare l’arrivo delle piogge per non rovinare la struttura del terreno) Le lavorazioni agli agricoltori della zona , oltre a facilitare la loro attività, consentiranno di ammortizzare il costo del trattore stesso. La lavorazione, effettuata da un operaio dell’ospedale , viene fatta pagare da 40.000 a 50.000 scellini ad acro a seconda della compattezza del terreno.

 

1 acro tanzaniano = 4.900 mq.              

Il cambio euro scellino tz. è circa 1 euro = 2.000 scellini

 

 

Notizie relative all’ospedale

 

Nasce in Tanzania il Centro clinico-chirurgico di Itigi.

E’ stato siglato il 18 ottobre l’ accordo di collaborazione tra Ospedale Pediatrico Bambino Gesù e la Congregazione dei Padri del Preziosissimo Sangue già è impegnata da anni nella promozione della salute dei piccoli in questa area; con tale accordo è stata avviata la ristrutturazione del reparto pediatrico dell'Ospedale Saint Gaspare di Itigi

Dall’inizio del 2013 il reparto pediatrico dell’ospedale di Itigi diventerà "Centro clinico-chirurgico Bambino Gesù Itigi” e sarà gestito in collaborazione da Ospedale Pediatrico Bambino Gesù e la Congregazione dei Padri del Preziosissimo Sangue.

Nel mese di Ottobre è stata presente una delegazione del Bambin Gesù guidata dal Dr. Mario Zama che oltre definire alcuni dettagli relativi all’apertura del Centro hanno operato presso la sala operatoria dell’Ospedale numerosi pazienti.