Il 7 agosto Il dottor Gabriele Maneo è rientrato in Tanzania, dove si tratterrà fino al 22 dicembre per proseguire a sviluppare l’attività del Progetto Agricolo. Nei circa 45 giorni di permanenza in Italia, è stato sostituito per parte del periodo dalla volontaria dottoressa Francesca Lanciano. Era importante verificare come in sua assenza l’attività agricola nel complesso di Itigi proseguiva, considerato anche che poco prima del suo rientro in Italia c’era stato un completo ricambio degli operai impegnati nel progetto agricolo. Di seguito la sintesi del rapporto che ci ha inviato al suo rientro.

Meteo

Come di norma per questo periodo non si sono verificate precipitazione. L’ultima pioggia risale al 19 Aprile. Al momento l’ambiente è completamente secco e molte piante sono defogliate in riposo vegetativo. Tale situazione perdurerà fino al ritorno delle piogge previste per metà Novembre.

Le temperature nel mese di Agosto sono le più basse dell’anno con minime che si attestano sui 14 °C e massime che arrivano a 28°C

Agrumeto

Le piante si trovano in buono stato e le ultime raccolte stanno procedendo regolarmente. Nel mese di Agosto e Settembre saranno effettuate le potature di produzione e dei trattamenti con insetticidi sistemici, per mantenere sotto controllo la popolazione di cocciniglia, e con rame per coprire le ferite di potatura.

Jatropha

Le piante in questo periodo secco hanno perso completamente le foglie e resteranno in fase di stasi vegetativa fino alla ripresa delle piogge. Anche qui saranno effettuate delle potature per limitare lo sviluppo in altezza delle piante e favorire l’emissione e lo sviluppo di rami laterali.

Frutteti e parcelle

I frutteti di nuovo impianto sono in buone condizioni, le irrigazioni sono state regolari e non si sono verificate ulteriori fallanze. Frutti della passione, banani e papaie inizieranno le produzioni alla fine della prossima stagione delle piogge, mentre per mango guava e avocado continua regolare il periodo di crescita vegetativa. Anche i nuovi impianto presso l’Ospedale non presentano problemi e non hanno fallanze.

Qualche pianta di Moringa oleifera piantata all’inizio dell’anno ha già fruttificato, seppur con scarse produzioni. La pianta ha dimostrato un’elevata precocità. Le piante stanno entrando in stasi vegetativa con perdita di foglie.

La Manioca piantata nella parcella per le annate siccitose non presenta problemi e sarà raccolta all’inizio della prossima stagione delle piogge.

Sono infine state effettuate le ultime raccolte del Cajano.

I gelsi, ma soprattutto la Leucaena mostra una buona produzione di foglie che sono regolarmente sfalciate ed utilizzate per alimentare i bovini con del foraggio fresco, mentre l’Opuntia (fico d’india), seppur in buono stato, è ancora troppo poco sviluppata per essere utilizzata a tale scopo.

Orto

Le produzioni, impostate durante la mia assenza da Francesca Lanciano, procedono regolari, nonostante l’assenza di supervisone dopo la partenza di Francesca. I lavoratori ed in particolare Pasko (il nuovo responsabile) hanno dimostrato di poter gestire in maniera autonoma la realtà orto-frutticola dell’Ospedale e la commercializzazione dei prodotti. Sarà necessario migliorare le tempistiche di semine e trapianti per avere una produzione più regolare ed evitare periodi di elevate produzioni seguiti da periodi di produzioni più scarse.

La situazione fitosanitaria è buona e la domanda di frutta e verdura è in continua crescita, è perciò necessario un ulteriore aumento di superficie destinata alle ortive da effettuarsi con impianto di irrigazione a goccia.

Il nuovo approccio di tipo aziendale si è dimostrato molto efficace, oltre a coprire con le vendite tutti i costi vivi, le produzioni dei vari orti riuniti sotto la “Itigi Farm” hanno iniziato a garantire una produzione significativa e regolare per l’Ospedale , lasciando con il prodotto venduto anche un margine per l’Ospedale. Con le future espansioni dell’orto, l’entrata in produzione dei fruttiferi e le produzioni dell’apiario e dei piccoli allevamenti la situazione dovrebbe ulteriormente migliorare.

Piccoli allevamenti

L’allevamento avicolo è stato ben gestito anche nell’ultimo periodo, dapprima con Francesca ed in seguito solo con gli operai . Vi è stato un buon controllo sanitario e sono state effettuate tutte le vaccinazioni necessarie. Le ovaiole, ormai al quarto mese di vita dovrebbero iniziare a giorni a deporre. Saranno poi selezionati i soggetti migliori per espandere l’allevamento.

L’allevamento cunicolo è invece al momento in fase di stallo, le femmine acquistate erano ancora troppo giovani per essere fecondate, entro fine mese comunque potremmo far avvenire i primi salti.

L’apiario conta ad oggi 25 arnie. Francesca ha lavorato nell’ultimo periodo con il responsabile degli orti, Pasko, al quale ha fornito le conoscenze e le competenze per procedere con la gestione dell’attività apistica. Al momento le fioriture sono molto scarse e di conseguenza l’attività delle api è molto ridotta, saranno comunque effettuati controlli regolari per verificare lo stato delle colonie, mentre per ulteriori produzioni sarà necessario attendere le nuove fioriture che si verificheranno con la stagione delle piogge.

Stalla

Le produzioni sono in lieve calo, siamo ad una media di circa 5 litri a capo rispetto ai 7 della fine della stagione delle piogge. Tale dato è però influenzato anche dal fatto che quasi tutte le migliori produttrici sono in asciutta perché prossime al parto (fatto dovuto alle mancate fecondazioni del nuovo toro nella scorsa stagione). La quantità di fieno sembra essere sufficiente a coprire il periodo della stagione secca limitando di fatto il calo dovuto alla disponibilità di alimento. Tra un mese circa dovrebbero avvenire numerosi parti e le produzioni si innalzeranno nuovamente. A seguito dei parti avremmo la possibilità di testare nuovamente il toro acquistato a Dodoma per avere una risposta definitiva sulla sua fecondità.

Miyuji

La cantina si prepara alla nuova vendemmia che sarà gestita da Padre Henry Matandula, il missionario Tanzaniano che è stato ospite in Firenze per seguire corsi di Viticoltura ed Enologia presso la Facoltà di Agraria di Firenze e fare esperienza e l’azienda dell’ Università a Montepaldi. Durante la stagione delle piogge avverrà il reimpianto di parte del vigneto di Miuyji, mentre i lavori relativi all’approvvigionamento idrico per vigneto e cantina stanno volgendo al termine.

 

 

Varie

A Dar es Salaam c’è stato un incontro con i responsabili del Vicariato Tanzaniano dei Padri del Preziosissimo Sangue. È stato definito di collaborare   alla i realizzazione di un piano dettagliato riguardante alcune delle realtà agricole delle missioni, sarà quindi impostato un lavoro mirato, in base ai mezzi a disposizione .

Nei prossimi giorni verrà inoltre redatto un progetto agricolo mirato alla lotta contro la malnutrizione infantile, progetto che coinvolgerà il reparto di Pediatria dell’Ospedale St. Gaspar di Itigi e il villaggio .

Entro il mese di Agosto dovrebbe essere ultimato l’acquisto del nuovo trattore per Itigi

Itigi 13/08/2012

Gabriele Maneo